Metodi e Sistemi per l’Elaborazione ed il Riconoscimento di Segnali

L’attività di ricerca dell’unità “Metodi e sistemi per l’elaborazione ed il riconoscimento di segnali” è riconducibile all’area scientifica dell’elaborazione di segnali ed immagini. In tale area, attiva presso il dipartimento sin dalla prima metà degli anni Ottanta, le attività sono principalmente articolate in tre linee di ricerca.

Elaborazione di segnali multidimensionali e multiparametrici

Le attività in tale linea di ricerca riguardano principalmente il miglioramento della qualità, l’estrazione di informazioni e l’interpretazione (semi)automatica di immagini. In ambito biomedico si sono sviluppati algoritmi per miglioramento della qualità, riconoscimento automatico di regioni di interesse e segmentazione di immagini multidimensionali e multiparametriche. È stata condotta attività di ricerca sullo sviluppo di database intelligenti di immagini (content-based image retrieval, CBIR). La sempre maggiore esperienza in tali discipline ha permesso di consolidare la competenza professionale mediante la partecipazione a progetti di ricerca nazionali ed internazionali e la collaborazione con importanti realtà industriali, quali Esaote, Telecom Italia, ERG S.p.A., Dipartimento per la Protezione Civile (DPC), Agenzia Spaziale Italiana (ASI), Cedara SW. La rilevanza scientifica delle tematiche affrontate è avvalorata da numerose pubblicazioni di rilievo internazionale. La linea di ricerca è sviluppata dal laboratorio NUMIP.

Elaborazione e riconoscimento di immagini telerilevate del territorio

Le tematiche associate a tale linea di ricerca rivestono grande importanza in applicazioni di monitoraggio ambientale, prevenzione di disastri naturali ed industriali, mappatura di fonti energetiche rinnovabili, grazie alla disponibilità sempre crescente di informazione satellitare sul territorio ed alla necessità di metodologie di analisi innovative ed aggiornate. La crescita di tale linea si è basata su progetti europei e nazionali, coinvolgendo in particolare finanziamenti da parte di ASI, Unione Europea e Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca ed in collaborazione con DPC. Il prestigio acquisito è confermato dalle numerose pubblicazioni in riviste scientifiche internazionali, dai ruoli assunti nei comitati editoriali di riviste scientifiche internazionali e dalle intense relazioni con la comunità scientifica internazionale (Università dell’Islanda, di Tromsø, di Colorado Boulder, INRIA, Mines ParisTech, Telecom Bretagne, JRC, Agenzia Aerospaziale Tedesca, …). La linea è attiva presso entrambe le sedi di Genova e Savona e coinvolge i laboratori IPRS e RIOS.

Elaborazione di segnali acustici e generazione di immagini acustiche

L’acustica subacquea, l’elaborazione di segnali sonar e l’imaging acustico (subacqueo o medico) rivestono grande rilevanza in ambito scientifico internazionale così come un interesse nazionale vivo e costante da parte dei comparti industriale, dei servizi e della difesa. La linea di ricerca su tali tematiche ha raggiunto una maturità che le ha consentito di avviare una fase di trasferimento tecnologico, particolarmente apprezzata dalle industrie nazionali. La maturità raggiunta è confermata altresì dall’entità dei finanziamenti attratti e dalla consistenza dei prodotti della ricerca (sia brevetti sia pubblicazioni), contribuendo inoltre ad importanti realizzazioni dell’high tech italiano fra cui il sonar dome delle fregate FREMM, l’imaging ecografico con mezzi di contrasto di nuova generazione per Esaote, l’analisi sonar automatica per i veicoli posa-tubi di Saipem ed il rallentatore vocale per ipoudenti di Linear. La linea di ricerca è sviluppata dal laboratorio A3US.

L’unità di ricerca è articolata in quattro laboratori:

Laboratorio Numerical Image Processing (NUMIP), responsabile: Prof. Silvana Dellepiane (sede DITEN di via Opera Pia 11, Genova)

Laboratorio Acoustics, Antenna Arrays, and Underwater Signals (A3US), responsabile: Prof. Andrea Trucco (sede DITEN di via Opera Pia 11, Genova)

Laboratorio Image Processing and Pattern Recognition for Remote Sensing (IPRS), responsabile: Prof. Sebastiano B. Serpico (sede DITEN di via Opera Pia 11, Genova)

Laboratorio Remote sensIng for envirOnment and Sustainability (RIOS), responsabile: Prof. Gabriele Moser (sede DITEN presso il Campus di Savona)

 

Referente:

Nome: Sebastiano Serpico

Telefono: +390103532752

Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Afferenti:

Silvana Dellepiane

Gabriele Moser

Sebastiano Serpico

Andrea Trucco

Gianni Vernazza

 

 

 

Contattaci!

 Per informazioni generali

Per informazioni sui corsi di studio

Informativa sulla privacy

 

Share

FacebookTwitterGoogle BookmarksLinkedin

Ingegneria

Sample image
 Università degli Studi
di Genova

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information