Metodologie Agili

L’unità operativa Metodologie agili del DITEN, situata al quarto piano dell'edificio ex CNR in via all'Opera Pia 11, svolge ricerca di livello internazionale nell'ambito dell'ingegneria del software, con particolare riferimento allo studio e all'applicazione delle tecnologie orientate agli oggetti, delle metodologie agili, delle metriche di prodotto e di processo per lo sviluppo del software, delle tecnologie blockchain. Le attività di ricerca sulle Metriche, sul Cloud Computing e sulla Blockchain sono svolte in collaborazione con l'Agile Group del Dipartimento di Matematica e Informatica (DMI) dell'Università degli Studi di Cagliari. Col titolo Smart Boat, è stata avviata una nuova attività rivolta allo studio e alla progettazione di sistemi di propulsione elettrica per imbarcazioni da diporto.

Progetto Cloud Computing: Le ricerche sono rivolte allo studio dell'impatto delle nuove architetture di elaborazione Cloud sull'ingegneria del software. Il Cloud computing permette ad un provider di offrire servizi di memorizzazione, archiviazione ed elaborazione dati grazie all'utilizzo di risorse variamente organizzate e distribuite.
Sono stati realizzati due impianti di Cloud computing federati, collocati presso il laboratorio dell'Unità operativa di Genova (AgiLab) e presso il laboratorio metodologie agili attivo presso il dipartimento DMI dell'Università di Cagliari. Gli impianti costituiscono il testbed di numerosi esperimenti atti a esplorare i diversi aspetti di governo e gestione delle risorse ospitate in Cloud.
Il monitoraggio e la misura dei servizi ospitati in ambienti Cloud fornirà nuovi strumenti per permettere all'utente di valutare le performance e l'affidabilità dei servizi e delle applicazioni fornite dai diversi provider.
Inoltre sono continuamente approfondite le problematiche relative al Cloud Computing come la sicurezza dei dati, la privacy e le modalità con le quali viene garantita la continua disponibilità dei dati immagazzinati dagli utenti.

Progetto Metriche Software: Le metriche software sono standard di misura utilizzati per valutare proprietà del prodotto software o del processo di produzione del software. Esse giocano un ruolo chiave nell'ingegneria del software: per poter migliorare qualità, prestazioni e produttività, le organizzazioni devono poter misurare ad ogni stadio del ciclo di vita il proprio software.
La ricerca in questo ambito è stata avviata per trovare risposte all'inadeguatezza dei precedenti metodi (FP - Function Points, WO – Web Objects e RWO Revised Web Objects) nella valutazione delle più recenti applicazioni Web.
I nuovi strumenti sviluppati si sono dimostrati utili per:

  • migliorare il processo software;
  • pianificare e seguire l'andamento di un progetto;
  • valutare la qualità del prodotto;
  • stimare lo sforzo richiesto per sviluppare un software con determinati requisiti.

Progetto Blockchain Notarization: Questo progetto riguarda lo studio di sistemi di “notarizzazione” e di gestione di workflow e di filiere di produzione basati su blockchain. Tali sistemi sono in grado di garantire integrità e “timestamp” certi di insiemi anche rilevanti di documenti in modo automatico e a costi molto contenuti, e hanno applicazioni interessanti in ambiti sensibili come quello sanitario, quello della sicurezza del lavoro e quello legale. Per quanto riguarda il controllo di workflow e di filiere, il nuovo approccio basato su Smart Contracts permette l’automatizzazione delle pratiche e delle verifiche, legando anche contrattualmente le parti che abbiano accettato di utilizzare tali sistemi. Gli attori si identificano in modo certo tramite il possesso di una chiave privata, e in tal modo possono effettuare azioni e asseverare documenti e stati del sistema, il tutto minimizzando l’intervento manuale. Possibili applicazioni sono al traffico marittimo, al mercato locale dell’energia (micro produzione), alla sanità, alla certificazione di filiere alimentari e industriali.

Progetto Smart Boat: Il progetto Smart Boat segue l’evoluzione tecnologica della propulsione elettrica e diesel-elettrica e dei sistemi di controllo dei consumi elettrici per i servizi di bordo nelle imbarcazioni a vela di piccole, medie e grandi dimensioni. Lo studio ha analizzato le più moderne proposte di design, propulsione, generazione e immagazzinamento di energia elettrica, al fine di realizzare alcuni progetti di navi con propulsione elettrica. E’ inoltre in fase di allestimento un banco dimostrativo e di prova basato su un gruppo motore-generatore da 35kW che verrà utilizzato per scopi didattici e come base per la valutazione di sistemi di produzione ed accumulo di energia elettrica.

Sito Web: http://bomecc.diten.unige.it

Referenti: prof. Giulio Barabino / ing. Danilo Tigano
Telefono: +39 010 353 2778 / 2783
Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Contattaci!

 Per informazioni generali

Per informazioni sui corsi di studio

Informativa sulla privacy

 

Share

FacebookTwitterGoogle BookmarksLinkedin

Ingegneria

Sample image
 Università degli Studi
di Genova

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information